Milano, 2 luglio 2011 - Intervento di Franco Zeffirelli

Di seguito l'intervento sbobinato di Franco Zeffirelli alla Terza Giornata Nazionale de La Coscienza degli Animali

Io non potrei immaginare la mia vita senza la presenza e l'affetto degli animali.
Gli animali sono affidati ad uno strano destino, quello di essere spesso fulcro e centro di tutto il nostro mondo affettivo, del nostro amore, anche più dei figli, ancora più degli amanti. E poi, invece, sono ad un altro capo della corda, sono lasciati un po' abbandonati a se stessi.
Ho raccolto un po' di cani in giro per il mondo; quattro li ho salvati dalla strage di Bucarest, perché il governo aveva preso dei provvedimenti, pagando un dollaro a testa per ogni cane che veniva ucciso; tanto è vero che scatenammo tra gli animalisti del mondo una corsa a salvare le creature amiche di Bucarest.

Invito chiunque ami un po' gli animali ad aderire a questo movimento, perché è la cosa più seria che sia stata fatta in questo campo.
Siamo sicuri che dando un sussidio, un aiuto, anche in calore umano e amicizia, a questa stupenda organizzazione, il beneficio ci sarà.
È una cosa di cui non si può fare a meno..