Il movimento "La Coscienza degli Animali” nasce dalla volontà di Michela Vittoria Brambilla e Umberto Veronesi, di dare voce a chi voce non ha e di contribuire in maniera significativa alla creazione di una nuova cultura di amore e tutela degli animali e di rispetto dei loro diritti.
Leggi tutto...

sottoscriviLeggiIlManifesto

 

Ritrovaci su Facebook

Animali abbandonati, sabato 21 raccolta di solidarietà in oltre 100 punti vendita Esselunga


Insieme per aiutare gli animali in difficoltà: la Federazione italiana associazioni diritti animali e ambiente - di cui è portavoce l’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega Italiana per la Difesa degli animali e dell’ambiente - ed Esselunga hanno organizzato per sabato 21 aprile una “giornata di solidarietà” in oltre cento punti vendita del gruppo della grande distribuzione. Quel giorno i clienti potranno “arricchire” la loro spesa con prodotti alimentari ad accessori destinati a cani e gatti abbandonati, ospitati in canili e rifugi. Troveranno infatti “corner” adibiti allo scopo e volontari di una delle oltre quaranta associazioni federate (tra cui le fondatrici Leidaa, Lav, Enpa, Oipa, Lndc) pronti a ritirare i “doni” per i quattrozampe più sfortunati, che saranno distribuiti tra le strutture più bisognose del territorio.

 

Leggi tutto...
 

Conto bancario "per cani e gatti", on. Brambilla: "Ottima iniziativa, ma bisogna pensare anche ai proprietari meno abbienti"


“L’idea di consentire l’apertura di un conto corrente con il nome del cane o del gatto, oltre a quello del proprietario, non è solo un’ottima iniziativa di marketing, ma dà il giusto rilievo, anche sotto il profilo economico, ad un fenomeno di grande portata sociale: quello della convivenza con animali domestici, per i quali chi può spende anche somme importanti.

 

Leggi tutto...
 

Cane "sequestrato" in Trentino, on. Brambilla: "Liberatelo"


“Aderisco anch’io alla petizione perché sia liberato il cane Miro, reo di abbaiare troppo e troppo forte. Innanzitutto perché un cane non si può sequestrare come fosse un oggetto qualsiasi (soffre confinato in una gabbia, lontano dalla sua casa e dalla sua famiglia) e perché questioni del genere vanno risolte con ragionevolezza, buon senso, rispetto e tolleranza reciproca”. Lo afferma l’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega italiana per la Difesa degli animali e dell’Ambiente, commentando la notizia del cane allontanato dall’abitazione dei proprietari, in Trentino, perché accusato di “disturbo alla quiete pubblica”: sulla piattaforma change.org, oltre 117 mila firme, non solo di cittadini italiani, chiedono al Tribunale del Riesame di revocare il provvedimento.

 

Leggi tutto...
 

Pasqua, on. Brambilla: "Non mangiare gli agnelli scelta etica"

“Premesso che le scelte alimentari sono personali e libere, non mangiare agnello a Pasqua sign ifica dare un segnale importante nella direzione giusta”. Lo ha detto l’on. Michela Vittoria Brambilla, FI, presidente del Movimento animalista e della Lega italiana per la Difesa degli animali e dell’ambiente. Un appello rilanciato dall’ex ministro su Youtube:  (scaricabile al link https://www.dropbox.com/s/g860ls3mwq8ah9y/MVB-Michela- Pasqua.mov.zip?dl=0) “Dietro la filiera della carne in generale – spiega la parlamentare  – ci sono sofferenza e crudeltà, che giustificano la scelta etica di non mangiarla, sostenuta fin dall’antichità. Si può cominciare risparmiando la vita degli animali più giovani, dei cuccioli, ed è questo il senso del messaggio che mando, con la mia proposta di legge contro la macellazione degli animali che non hanno raggiunto l’età adulta, a tutte le forze politiche. Il mio scopo è attirare l’attenzione sul problema della carne: oggi sappiamo che è necessario ridurne il consumo non solo per rispetto verso altri esseri senzienti, ma  anche per salvaguardare la nostra salute e per tutelare l’ambiente”.

 

 

Leggi tutto...
 

Randagismo, on. Brambilla: "Oggi mia proposta di legge contro le esche avvelenate"


“Oggi, primo giorno della nuova legislatura, ho depositato tra gli altri un progetto di legge “per il contrasto dell’utilizzo e della detenzione di esche e bocconi avvelenati”. Speriamo che questo Parlamento riesca fare ciò che la precedente maggioranza non ha saputo o voluto fare: trasformare in legge l’ordinanza ministeriale, reiterata ogni  anno, e rafforzarla introducendo nel codice penale un articolo specifico che punisca chi “prepara, miscela, detiene, utilizza, colloca o abbandona esche o bocconi avvelenati o contenenti sostanze nocive o  tossiche,  compresi  vetri,  plastiche  e  metalli   o   materiale esplodente, che possono causare intossicazioni o lesioni o  la  morte di una persona o di un animale”. Lo dichiara l’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente del Movimento animalista e deputata di FI, commentando la notizia dell’avvelenamento di 15 cani a Santa Sofia d’Epiro (Cosenza).

 

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 42